Il passato

Il 31 dicembre 2019, dopo più di venti anni, Giovanni Nacci – così come il suo “avatar” telematico giovanninacci.net cesserà ogni attività di tipo professionale legate all’intelligence. La scelta è motivata dalla necessità di dedicarsi completamente – con il progetto Intelli|sfèra – alle attività pubblicistiche, culturali, scientifiche e di divulgazione finalizzate alla innovazione disciplinare nell’Intelligence delle Fonti Aperte e alla promozione di OSINT come attività originaria finalizzata all’accrescimento della conoscenza negli individui e nelle Organizzazioni.

Giovanni Nacci… Reloaded: Intelli|sfèra

L’innovativo progetto Intelli|Sfèra – Innovazione nell’intelligence delle fonti aperte nasce nel luglio 2017 con l’obiettivo dichiarao di mettere a sistema, nel contesto reale, tutto l’assetto teoretico sviluppato per la proposta di Teoria Generale per l’Intelligence delle Fonti Aperte, esposta nei due volumi Open Source Intelligence Abstraction Layer (Epoké, 2014) e Open Source Intelligence Application Layer (Epoké, 2017) oltre che nel prossimo Open Source Intelligence Fusion Layer (in preparazione).

Il presente e (probabilmente…) il futuro

“Fonti Aperte Etc.” risponde alla esigenza di contenere quanto di “open source” si è raccolto negli ultimi venti anni di carriera nel settore privato, oltre che di ospitare saltuari nuovi contributi – in qualità di dilettante e con la leggerezza che tale profilo permette – sugli argomenti relativi ai metodi, ai sistemi e alle tecnologie per l’intelligence delle fonti aperte. Tutta la produzione pubblicistica, la ricerca e le attività di divulgazione fanno ora capo al progetto Intelli|sfèra.

Milestones

In particolar modo gli interventi si centreranno

  • sulla necessità di arrivare ad una definizione formale della disciplina dell’intelligence delle fonti aperte;
  • sulla necessità di una visione spiccatamente interdisciplinare dell’Open Source Intelligence e pertanto…
  • sulla necessità di un approccio eminentemente sistemico nella ricerca epistemologica sull’Osint;
  • sulla condanna della apposizione indiscriminata del prefisso ciber[netico] ad ogni concetto [-warfare-intelligence-terrorismo, ecc.] che si intende internettizzare (vedasi punto 9 e punto 10 del Proemio). Frequentissimi sono infatti i fraintendimenti (anche latenti) e deviazioni (anche gravi) nella logica dei ragionamenti tipici della cosiddetta analisi strategica, strumento di primaria importanza per chiunque detenga un qualche tipo di capacità o funzione decisionale e che pertanto dovrebbe presentare una certa refrattarietà alle fallacie.

Buona permanenza.

Giovanni Nacci