Il 3 ottobre a Milano, presso il Grand Visconti Palace (Viale Isonzo, 14) si terrà l’evento AI & DATA SUMMIT 2019. Artificial Intelligence as major business disrupter.

Particolarmente interessante sarà la SESSIONE PLENARIA 4 – ARTIFICIAL INTELLIGENCE, ETHICS, GOVERNANCE, HUMAN RESOURCES AND POLICY CHALLENGES, che tra i relatori vedrà il Prof. Maurizio Ferraris, padre della Teoria della Documentalità che è uno dei pilastri sui quali si fonda la Teoria Generale per l’Intelligence delle Fonti Aperte (approfondimenti qui, qui, qui, e qui).

AI & DATA SUMMIT 2019 – Milano

Il tema della Sessione 4 ha notevoli ripercussioni anche sulla postura dell’assetto teoretico/disciplinare dellIntelligence delle Fonti Aperte, come anticipato nel mio webcast dal titolo Intelligenza artificiale nella Teoria Generale per l’OSINT (che riporto sotto).

Sarebbe molto interessante (a partire magari proprio dagli esiti di questo convegno) sviluppare un dibattito – serio, pacato e professionale – su questi argomenti anche all’interno del dominio disciplinare di OSINT e degli studi di intelligence in generale.

Mi sembra una cosa necessaria e una ottima idea sulla quale lavorare (insieme). Per il momento si può magari iniziare a parlarne qui.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0